Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Fisica Generale II con laboratorio

Oggetto:

Physics II with Laboratory

Oggetto:

Anno accademico 2015/2016

Codice dell'attività didattica
MFN1265
Docenti
Prof. Riccardo Bellan (Titolare del corso)
Prof. Stefano Argiro' (Titolare del corso)
Dott. Raffaella Bonino (Titolare del corso)
Corso di studi
Scienza e Tecnologia dei Materiali
Anno
2° anno
Periodo didattico
Primo semestre
Tipologia
Affine o integrativo
Crediti/Valenza
12
SSD dell'attività didattica
FIS/01 - fisica sperimentale
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Frequenza alle lezioni facoltativa. Frequenza al laboratorio obbligatoria
Tipologia d'esame
Scritto ed orale
Prerequisiti
Fisica I con laboratorio, analisi matematica.
Propedeutico a
Tutti i corsi
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Conoscenza delle leggi fondamentali dell’elettromagnetismo, dell’ottica geometrica e fisica. Conoscenza delle applicazioni scientifiche e tecnologiche più importanti. Conoscenza sperimentale diretta dei principali fenomeni fisici che possono costituire uno strumento di indagine delle proprietà elettromagnetiche dei materiali. Sviluppo delle competenze nell’elaborazione di dati sperimentali ed analisi degli errori.

Knowledge of the fundamental laws of electromagnetism, geometric and physics optic.
Knowledge of the most important scientifically and technological applications of electromagnetism.
Knowledge of the key physics phenomena that can serve as investigation tools of the electromagnetic properties of the materials.
Development of a solid skill in data analysis.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Capacità di riconoscere in Natura i fenomeni elettromagnetici e ottici e di applicare le leggi fisiche che li descrivono. Capacità di risolvere quesiti pratici di livello universitario.
Capacità di impostare una misura di laboratorio e di analizzarne ed interpretarne correttamente i risultati.

Ability in recognising the electromagnetic phenomena present in Nature and ability to apply the physics laws that describe them.
Ability in problem solving.
Ability in measuring and interpreting correctly the measurements done in
a laboratory.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Il corso sarà ripartito nelle seguenti attività (la ripartizione delle ore teoriche e di esercitazione in aula è indicativa e potrà eventualmente subire variazioni a seconda delle necessità del corso):

- 64 ore di lezione a carattere teorico, in cui verranno discussi i fenomeni elettromagnetici e verranno presentate le leggi fisiche cui essi obbediscono.

- 16 ore di esercitazione in aula, in cui verranno presentati e risolti problemi concernenti i fenomeni elettromagnetici

- 6 ore di introduzione alle attività di laboratorio

- 20 ore di esperienze in laboratorio

Frequenza

La frequenza ai corsi di laboratorio è obbligatoria e non può essere inferiore al 70% delle ore previste.

Lessons, 86 hours, laboratory, 20 hours

Optional for the lessons, mandatory for the laboratory.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame consta di una prova scritta ed una orale. Per accedere all’esame orale, oltre al superamento della prova scritta, è richiesta la stesura di una relazione, che deve essere giudicata sufficiente, sulle esperienze di laboratorio. La valutazione sulla relazione delle esperienze di laboratorio sarà parte integrante del giudizio finale.
L'esame scritto sarà su esercizi e/o teoria degli argomenti trattati nel corso.
La prova orale verterà sull'accertamento approfondito della comprensione dei concetti teorici e sperimentali affrontati nel corso, sulla discussione della prova scritta, la relazione e le esperienze di laboratorio. Complessivamente, sarà anche valutata la chiarezza espositiva dello studente.

Ulteriori Dettagli

PROVA SCRITTA

- Durata della prova scritta: 3 ore circa. Il giudizio sarà espresso in trentesimi.
- Uno scritto giudicato sufficiente resta valido per i quattro successivi orali.
- Nel bene e nel male, esiti più recenti di esami scritti sostituiscono i precedenti.
- È permesso l'utilizzo di calcolatrice (non programmabile), formulario in formato A4 manoscritto di proprio pugno, carta e penna.
- Non è consentito in alcun modo l'utilizzo di dispositivi quali smartphone, tablet, laptop, etc..., neanche in modalità off-line o di mera calcolatrice.
- Alla cattedra saranno presenti alcuni libri di testo per un RAPIDO (non eccedente il minuto) consulto. L'accesso è permesso ad uno studente alla volta e per un numero ragionevole di volte (di massima, una o due a persona).
- Al fine della corretta esecuzione dell'esercizio, è indispensabile scrivere i passaggi e le formule utilizzate per giungere al risultato finale.
- La prova scritta è strettamente individuale. Qualsiasi forma di condivisione di informazioni in fase d'esame non sarà tollerata, gli studenti interessati allontanti e respinti ufficialmente su verbale.

RELAZIONI ESPERIENZE IN LABORATORIO

- La frequenza in laboratorio resta valido fino all'inizio del nuovo anno accademico che ha inizio nell'anno in cui si conclude formalmente il secondo anno accademico, contato a partire dalla frequentazione del laboratorio.  Per convenzione si assume il primo ottobre come inizio di un nuovo A.A.  A titolo esemplificativo, questo significa che chi ha frequentato il laboratorio nell'A.A. 2013/14 ha la frequenza in laboratorio valida fino a 30/09/2016 (il secondo anno accademico di validità, l'A.A. 2014/15, si conclude formalmente ad aprile 2016 e il nuovo A.A. di quell'anno inizia il 01/10/2016), ossia tutti gli appelli d'esame del 2016 sono coperti.

- La valutazione delle relazione sarà espressa in termini di giudizi (insufficiente, sufficiente, buono, etc...)

- Per accedere all'orale è necessario che le relazioni risultino sufficienti. Molto probabilmente quindi il docente suggerirà alcune correzioni da apportare alle relazioni. Sovente sono necessarie diverse iterazioni prima che gli elaborati risultino sufficienti. Suggerimento: è importante consegnare le relazioni il prima possibile, seguire attentamente le correzioni proposte ed implementarle in tempi rapidi.

- Oltre alle summenzionate regole generali, sono previste le seguenti regole specifiche per anno accademico.

Regole a partire dall' A.A. 2015/16 (laboratori gennaio 2016):

- Le relazioni devono essere consegnate entro due settimane dalla fine dei laboratori, pena la perdita della validità della frequenza in laboratorio. Per chi intende sostenere la prova orale del primo appello consigliamo caldamente di consegnare le relazioni almeno una settimana prima della prova orale (devono essere giudicate sufficienti prima della prova orale).

- Le relazioni devono essere giudicate sufficienti entro la fine della sessione d'esami del primo semestre, pena la perdita della validità della frequenza in laboratorio.

Regole valide per i passati anni accademici:

- Le relazioni devono essere consegnate almeno due settimane prima dell'appello orale in cui si intende sostenere l'esame. Relazioni consegnate oltre tale data non verrano prese in considerazione e pertanto gli studenti interessati non saranno ammessi alla prova orale.

PROVA ORALE

- All'esame orale si accede solo se la prova scritta è superata, ossia se il punteggio totalizzato è maggiore o ugale a 18/30 e se le realzioni sono state giudicate sufficienti.

BONUS
- Gli esercizi assegnati per casa e consegnati nei termini di scadenza al docente verrano valutati e contabilizzati come bonus, ossia l'esito potrà apportare solo variazione in positivo (o nulla) al voto finale d'esame. Al fine di accertare l'effettivo svolgimento degli esercizi (e quindi l'assegnazione del bonus), essi possono essere oggetto della discussione d'esame.

CASI SPECIALI

- Gli studenti dei corsi di Fisica II (MFN0656), Fisica III (MFN0660) ed Elettromagnetismo (M8072) che intendono sostenere l'esame con i soprascritti docenti sono pregati di contattare gli stessi il prima possibile, se non già fatto.

 

The exam foreseen a written test on exercises and/or theory subjects discussed in the course and an in-depth oral exam on everything discussed during the course, the written test and the laboratory experiences and dissertation.
Written, oral and laboratory dissertation all concur to form the final mark.

 

L'esame consta di una prova scritta ed una orale. Per accedere all’esame orale, oltre al superamento della prova scritta, è richiesta la stesura di una relazione che deve essere giudicata sufficiente, sulle esperienze di laboratorio. La valutazione sulla relazione delle esperienze di laboratorio sarà parte integrante del giudizio finale. L'esame scritto sarà su esercizi e/o teoria degli argomenti trattati nel corso. La prova orale verterà sull'accertamento approfondito della comprensione dei concetti teorici e sperimentali affrontati nel corso, sulla discussione della prova scritta, la relazione e le esperienze di laboratorio. Ulteriori dettagli: - Durata della prova scritta: 3 ore circa. - All'esame orale si accede solo se la prova scritta è superata, ossia se il punteggio totalizzato è maggiore o ugale a 18/30. - Uno scritto giudicato sufficiente resta valido per i quattro successivi orali. - Nel bene e nel male, esiti più recenti di esami scritti sostituiscono i precedenti. - È permesso l'utilizzo di calcolatrice (non programmabile), formulario in formato A4 manoscritto di proprio pugno, carta e penna. - Non è consentito in alcun modo l'utilizzo di dispositivi quali smartphone, tablet, laptop, etc..., neanche in modalità off-line o di mera calcolatrice. - Alla cattedra saranno presenti alcuni libri di testo per un RAPIDO (non eccedente il minuto) consulto. L'accesso è permesso ad uno ad uno e per un numero ragionevole di volte (di massima, una o due a persona). - Al fine della corretta esecuzione dell'esercizio, è indispensabile scrivere i passaggi e le formule utilizzate per giungere al risultato finale. - La prova scritta è strettamente individuale. Qualsiasi forma di condivisione di informazioni in fase d'esame non sarà tollerata, gli studenti interessati allontanti e respinti ufficialmente su verbale. - Esonero del 21/11/2014: il voto minimo per ritenerlo superato è di almeno 9 (su 27 messi a disposizione in questa prima parte). Altri 9 punti verranno resi disponibili nella parte scritta di ottica, che potrà essere affrontata in uno qualsiasi degli appelli ordinari di Fisica II. Chi con l'esonero avesse già superato 18 è comunque tenuto ad iscriversi e a presentarsi ad uno degli scritti previsti in calendario. Il voto dell'esonero è da ritenersi valido fino all'ultimo appello dell'A.A. 2014-15 (cioè l'ultimo appello utile è quello di settembre 2015), ma è spendibile una sola volta (è ammesso ritirarsi durante la prova scritta). - Solo chi ha superato l'esonero sulla parte di elettricità e magnetismo può sostenere solamente la parte di ottica. Non ci sarà nessun esonero sulla parte di ottica. - Gli esercizi assegnati per casa e consegnati nei termini di scadenza al docente verrano valutati e contabilizzati come bonus, ossia l'esito potrà apportare solo variazione in positivo (o nulla) al voto finale d'esame. Al fine di accertare l'effettivo svolgimento degli esercizi (e quindi l'assegnazione del bonus), essi possono essere oggetto della discussione d'esame. - Le relazioni devono essere consegnate almeno due settimane prima dell'appello orale in cui si intende sostenere l'esame. Unica eccezione è concessa per il primo appello (scadenza ultima: 27/01/2015, per studenti che hanno frequentato il laboratorio nel 2015). Relazioni consegnate oltre tale scadenza non verrano prese in considerazione e pertanto gli studenti interessati non saranno ammessi alla prova orale. - La frequenza al laboratorio ha un periodo di validità massimo di due anni accademici (esempio: gli studenti che hanno frequentato il laboratorio nell'anno accademico 2013/14, in caso di mancato superamento dell'esame entro l'anno solare 2015, dovranno rifare le esperienze di laboratorio nell'anno accademico 2015/16). NB: la durata dell'attestazione di frequenza è indipendente dalla data in cui vengono presentate le relazioni al docente. - Gli studenti dei corsi di Fisica II (MFN0656), Fisica III (MFN0660) ed Elettromagnetismo (M8072) che intendono sostenere l'esame con i soprascritti docenti sono pregati di contattare gli stessi il prima possibile, se non già fatto.

Oggetto:

Programma

  • Forza elettrica, Legge di Coulomb, campi elettrostatici, lavoro della forza elettrica, potenziale elettrostatici.
  • Flusso del campo elettrico attraverso una superficie (Legge di Gauss) e sue applicazioni. Equazioni di Maxwell per l'elettrostatica.
  • Conduttori in equilibrio elettrostatico, condensatori ed energia del campo elettrostatico
  • Dielettrici. Campo elettrico e polarizzazione nei dielettrici. Equazioni di Maxwell in presenza di dielettrici.
  • Corrente elettrica. Effetto Joule, Legge di Ohm, circuiti.
  • Forza magnetica e campo magnetico. Forza magnetica su una carica in moto. Fenomeni fisici connessi al campo magnetico.
  • Le sorgenti del campo magnetico. Campo magnetico prodotto da una corrente elettrica. Legge di Ampere. Calcolo di campi magnetostatici.
  • Proprietà magnetiche della materia. Magnetizzazione della materia, equazioni generali della magnetostatica, ferromagnetismo.
  • Campi elettrici e magnetici variabili nel tempo. Equazioni di Maxwell.
  • Oscillazioni elettriche, correnti alternate. Circuito RLC. Generatori e motori.
  • Introduzione ai fenomeni ondulatori: equazione delle onde, onde armoniche, intensità, potenza ed energia di un'onda.
  • Dalle equazioni di Maxwell alle onde elettromagnetiche, intensità delle onde e.m., vettore di Poynting, lo spettro elettromagnetico.
  • Riflessione e rifrazione della luce.
  • Interferenza: esperimento di Young, proprietà della figura di interferenza, reticoli e spettri, cenni sui reticoli cristallini, interferometro di Michelson.
  • Diffrazione: figura prodotta da singola fenditura, distribuzione di intensità nelle figure di diffrazione, reticoli di diffrazione, limite di risoluzione.
  • Polarizzazione: la luce polarizzata, polarizzazione lineare, circolare ed ellittica, misure di polarizzazione, metodi per polarizzare la luce.
  • Ottica geometrica: leggi dell'ottica geometrica, riflessione, rifrazione, proprietà di specchi e lenti.
  • Esperienze di laboratorio: circuiti elettrici in AC e DC; misura della costante dielettrica di un materiale; ciclo di isteresi di un materiale ferromagnetico; misura della distanza focale di lenti convergenti e divergenti; misura dell'indice di rifrazione di un prisma in funzione della lunghezza d'onda; esperienze di ottica fisica (polarizzazione, diffrazione, misura di lunghezze d'onda con interferometri). Metodologia di analisi dei dati e calcolo degli errori.

  • Electric force, Coulomb Law, Electrostatic field, work made by the electric force, electrostatic potential.
  • Flux of electric field thorough a surface (Gauss Law) and examples. Maxwell equation for electrostatic fields.
  • Conductors in electrostatic equilibrium, capacitors and electrostatic field energy.
  • Dielectrics. Electric field in dielectrics and their polarisation.
  • Electric current. Joule effect, Ohm Law, electric circuits.
  • Magnetic force and magnetic field. Magnetic force on a moving charged particle.
  • Magnetic field produced by an electric current. Ampere Law.
  • Magnetic properties of matter. Matter magnetisation, general equation for the magneto-static field, ferromagnetism.
  • Time-dependent electric and magnetic fields. Maxwell equations.
  • Electric oscillations, alternate current. RLC circuits. Generators and engines.
  • Introduction to wave theory: wave equation, harmonic waves, intensity, power and energy of a wave.
  • From Maxwell equations to the electromagnetic waves: intensity of an e.m. wave, Poynting vector, electromagnetic spectrum.
  • Interference: Young experiment, properties of an interference pattern, gratings and spectra, introduction to chrystal's diffraction gratings, Michelson's interferometer.
  • Diffraction: pattern from a single hole, intensity distribution in a diffraction pattern, resolution limits.
  • Polarisation: polarised light, linear polarisation, circular and elliptical polarisation, polarisation measurement, methods for polarising light.
  • Geometrical optics: geometrical-optics laws, reflection, refractions, mirrors and lenses properties.
  • Experiments in lab: electric circuits in AC and DC; measurement of a dielectric constant;  hysteresis cycle for a ferromagnetic body; measurement of the focal length of converging and diverging lenses; measurement of the refraction index of a prism, as a function of the light wave length; experiments on polarisation, diffraction, measurement of wave lengths with interferometers. Data analysis methodology and uncertainty evaluation. 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

  • P. Mazzoldi, M. Nigro, C. Voci, Elementi di Fisica Vol. 2 Elettromagnetismo e Onde (EdiSES)
  • John R. Taylor, Introduzione all’analisi degli errori (Zanichelli)
  • Parte di laboratorio: schede fornite dai docenti
  • Nota: sono accettati anche altri testi purché di livello universitario adeguato. Nel dubbio, chiedere conferma ai docenti.

P. Mazzoldi, M. Nigro, C. Voci, Elementi di Fisica Vol. 2 Elettromagnetismo
e Onde (EdiSES)
John R. Taylor, Introduzione all’analisi degli errori (Zanichelli)
Laboratory: Professors' notes



Oggetto:

Orario lezioni

GiorniOreAula
Lezioni: dal 28/09/2015 al 22/01/2016

Nota: Per l'orario dettagliato consultare la pagina "Orario Lezioni"
http://stmateriali.campusnet.unito.it/do/lezioni.pl

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 18/12/2015 12:32